fatti a mano con amore

Il segreto dei MOSTRACCI sta nell’essere personaggi imperfetti che vogliono essere amati nonostante gli occhi storti, la pancia larga e le gambe troppo corte o troppo lunghe. Portano in sé, volontariamente, dei piccoli handicap, appunto delle imperfezioni, che li rendono unici, come unici sono tutti gli esseri viventi, ognuno con pregi e difetti, ma tutti con gli stessi diritti. Questo almeno a casa nostra e nel mondo che vorrei. Ecco perché ho iniziato a cucire i mostracci per i miei bambini, mettendoci amore e fantasia, per creare qualcosa di unico e un po’ fuori dagli schemi, per dare loro la possibilità di capire che le diversità fanno parte di ognuno di noi e che è giusto scegliere con la propria testa e con il proprio cuore. Adesso invento creature per tanti bambini (ma anche per adulti che non hanno voglia di invecchiare tristi!) dalle forme insolite e i colori improbabili, seguendo il mio istinto e le richieste di chi desidera amare un mostraccio.

Se vuoi conoscere le loro storie, il loro carattere, la loro personalità, fai un giro in MOSTRACCILANDIA e clicca sulle foto. E se deciderai di adottarne uno, promettimi di averne cura.

scopri come nasce un mostraccio

C'era una volta
Leggi la storia

Storie

23 aprile 2015

La newsletter e lo spam

spam

Post noioso e poco creativo ma utile, quindi se hai cinque minuti ti consiglio di leggere con attenzione. Chiamiamolo post di servizio, ma a volte è necessario fare spazio anche alle cose pratiche che potrebbero interessare non solo gli iscritti alla newsletter di mostracci...

22 aprile 2015

Tutorial facile per la festa della mamma

festa della mamma (2)

Vedendo mio figlio uscire dalla scuola materna tutto dipinto, anche nelle scarpe, mi sono ricordata che presto sarà la festa della mamma e che lui sta preparando certamente un lavoretto per me. Così ne...

19 aprile 2015

Colorare per combattere lo stress

colorare

Quante volte ti sarà capitato di trovarti a colorare un libro per bambini? Noi mamme lo sappiamo bene! I bambini adorano colorare e, diciamolo, anche a noi piace. A proposito di questo ho letto...