EASTER BUNNY tutorial pasquale per Top Blogger KREATTIVE

Quando la carissima Rosa di Kreattiva mi ha chiesto se volevo partecipare alla sua iniziativa a tema pasquale ho fatto i conti con i tantissimi impegni a cui non riesco a dire mai di no e che mi portano a cucire di notte, ma non ho potuto resistere, perchè il suo è un blog, appunto, attivo e pieno di spunti creativi da non perdere, nel quale entro sempre con grande piacere.

Il tema, lo avrai capito, è la Pasqua. Ognuna di noi, e siamo tante (trovate in fondo la lista di creative da cliccare una ad una!), aveva il compito di creare qualcosa che ripecchiasse il proprio modo di creare. Allora io potevo forse non creare un animaletto mostraccio?

easter bunny

Continua a leggere

QUANDO IL VINTAGE ERA MODERNO rubrica settimanale LA MACCHINA PER CUCIRE

In casa mia c’è sempre stata una macchina per cucire, forse te lo immaginavi?

banner

Continua a leggere

CAMILLA E LE SUE SORELLE storia di una bambina che voleva salvare il mondo

Ho consegnato Camilla personalmente questa mattina, nelle mani di chi si occuperà di portarla ad una bambina che ha appena compiuto un anno. E’ un gesto che mi piace, più del fare il pacco e spedire, anzi come dice mio figlio “impaccare”. In questo modo vedi subito la reazione di chi ti ha commissionato il lavoro e capisci se hai colpito nel segno. Camilla doveva essere una bambola mostraccia ma tranquilla per andare ad abitare in una casa di stile, non troppo colorata ma allegra.

_DSC5867f

Continua a leggere

QUANDO IL VINTAGE ERA MODERNO rubrica settimanale LA MACCHINA DA SCRIVERE

Corri corri è lunedì, c’è l’appuntamento con la rubrica settimanale! A momenti mi sono detta “ma chi me lo ha fatto fare?” Non che io non sia una persona puntuale, ma le scadenze mi mettono l’ansia e l’idea di arrivare tardi a un appuntamento per me non è contemplabile, quindi eccomi qua. Questa volta ho scelto di parlare della macchina da scrivere, pezzo importantissimo nei tasselli del mio passato, non solo come oggetto familiare ma come compagna di molte avventure.

a8ce264b5413acb19a13fe2901a0b555

Continua a leggere

DIVENTA SOSTENITRICE DEL GOMITOLO ROSA

Sono piuttosto emozionata, lo confesso. Ho avuto svariate collaborazioni e continuerò ad averne, ma quando si tratta di una cosa così importante non posso fare a meno di sentirmi felice e, lo ammetto, anche orgogliosa. Perché qui si tratta di dare voce, nel mio piccolo, a qualcosa di veramente grande, da più punti di vista, ma soprattutto dal lato umano, quello dei sentimenti, che fa muovere gli ingranaggi di questo percorso. Sto parlando del Gomitolo Rosa, associazione no profit che unisce attraverso un filo ideale il mondo della lana e il mondo della salute, per aiutare i malati nel momento in cui sono emotivamente e fisicamente più fragili. banner giusto Continua a leggere

LA FORMA CORRETTA PER SCRIVERE SUL BLOG

Me lo sono chiesto tante volte scrivendo un nuovo post, qualunque fosse l’argomento: ma quella che sto utilizzando è la giusta forma per rivolgermi ai miei lettori? Allora mi sono soffermata a riflettere, anche perchè penso sia un argomento che sta a cuore a chiunque abbia un blog e cerca di scrivere in maniera chiara e comprensibile, ma soprattutto scorrevole in modo che chi legge non faccia fatica ad arrivare in fondo ad un post anche se l’argomento trattato è di suo interesse. E per fare questo mi sono messa a rileggere articoli interessanti su blog che seguo, soffermandomi appunto sulla forma di scrittura per capire quale più mi colpisce e mi rende la lettura gradevole. Io fino ad oggi mi sono rivolta a “voi” proprio nella forma plurale, immaginando un pubblico che segue il blog, ma ognuno è un individuo che legge per conto proprio (a meno che non ci siano lettori appassionati che si riuniscono in gruppo per leggere ad alta voce!).

_DSC5894t_f

Continua a leggere

QUANDO IL VINTAGE ERA MODERNO rubrica settimanale IL TELEFONO

Ormai lo sapete, sono un’inguaribile nostalgica. Mi affeziono alle cose, anche le più piccole e i ricordi per me sono un tesoro prezioso che mi balzano in mente nei momenti più disparati. Come pochi giorni fa, quando qui è venuta una bella nevicata ed io, chiusa in casa al calduccio, mi sono messa a pensare a quando ero bambina e a come vivevo queste giornate. Ho fatto confronti che vengono spontanei mentre vestivo i miei bambini con tuta da sci e scarponi per andare a giocare fuori, pensando a noi degli anni ’70 che uscivamo con le solite scarpe e i soliti cappotti e rientravamo in casa infreddoliti e bagnati, anche se felici. Oggi molte cose ci hanno migliorato la vita, oggetti che le nuove generazioni danno per scontati ma che noi allora non avevamo, eppure siamo sopravvissuti lo stesso! Ecco perchè ho  pensato a questa rubrica che spero di riuscire a pubblicare puntuale ogni lunedì, per condividere con voi ricordi e riflessioni, ma anche per imparare qualcosa di nuovo, andando a cercare nella storia notizie che spesso sappiamo solo in superficie.

0954ae19d92ebb4ba2b6f9507b85afcd

Continua a leggere