03 marzo 2017

Così trasformo la tua fiducia in fantasia

Sono sempre più numerose le persone che mi scrivono per avere informazioni sui Mostracci UN PEZZO DI TE, infatti ho un tavolo del laboratorio pieno di pacchi che contengono  piccoli abitini in attesa di essere trasformati.             Allora proprio oggi, mentre davo vita ad uno di questi Mostracci, mi sono detta che forse è il caso di dare maggiori spiegazioni su come nascono. Ed eccomi qua a raccontarti nel dettaglio cosa succede quando decidi di darmi piena fiducia, mettendo nelle mie mani degli indumenti che ritieni preziosi perché racchiudono ricordi di momenti unici.  Piccoli indumenti che hai lavato mille volte dopo le poppate o dopo i primi passi, li hai piegati con cura per riporre in quei cassetti profumati della cameretta di tuo figlio, pensando che non te ne saresti mai sbarazzata. (Ma a dire il vero ci sono anche magliette di uomini adulti che qualche romantica fidanzata ha deciso di affidarmi per la trasformazione).

Così trasformo la tua fiducia in fantasia

Quando ricevo quei pacchetti sono curiosissima di vederne il contenuto e sento anche il peso della responsabilità, per questo è un lavoro lungo realizzare un Mostraccio UN PEZZO DI TE, perché prima di arrivare alla fase del taglio devo studiarlo bene, non solo in base alle richieste che mi sono state fatte, ma anche e soprattutto in base alla quantità di tessuto che ho a disposizione, per recuperare al meglio ogni centimetro e non sbagliare, perché una volta tagliato non si torna indietro. 

Come nasce un mostraccio

Nel caso di questo Mostraccio appena creato, avevo a disposizione un paio di cappellini, un vestitino, due tutine, una bandana, una mutandina, un lenzuolino da culla, un paio di scarpette di lana e una collana da allattamento. Una grande varietà, quindi molto colore ma anche diversi materiali da assemblare: ciniglia, cotone, jersey, legno.

La richiesta era di realizzare un animale, utilizzando più cose possibili, con largo spazio alla mia fantasia. Ecco allora che ti faccio vedere nel dettaglio come ho utilizzato tutto.

Come nasce un mostraccio

Le orecchie invece sono fatte con la tutina di ciniglia che aveva sul davanti dei fiocchetti rosa, da non farsi scappare assolutamente!

E quelle due parti rosse che spiccano su tutto? Il fiocco è recuperato da uno degli indumenti e il naso?

Come nasce un mostraccio

Poi restavano ancora le mutandine, il vestitino a fiori, un piccolissimo body a righe rosa e un secondo cappellino… Ecco allora come li ho inseriti:

Come nasce un mostraccio

Come nasce un mostraccio

Poi però mi avanzava quel secondo cappellino che aveva una forma e un colore che non riuscivo a collocare da nessuna parte. Ma si sa, quando stai facendo qualcosa che ti piace davvero, la fantasia prende il sopravvento e si trasforma in magia. Ecco allora che è nata la coda, sulla punta di un sederino morbido e buffo, cucito sulle righe del body rosa:

Come nasce un mostraccio

Ma c’era ancora la collana, molto carina, ma ho pensato che facendone una parte fissa fosse un po’ scomoda, perché ho immaginato una bambina che porterà nel suo letto questo Mostraccio, abbracciandolo per fare bellissimi sogni, quindi avere delle parti dure da non poter togliere mi sembrava poco pratico. Allora l’ho lasciata semplicemente al suo stato naturale, rendendone solo il nastro scorrevole, in modo da poter togliere senza difficoltà. 

Come nasce un mostraccio

Infine le scarpette, che sono rimaste semplicemente tali, messe ai piedi del Mostraccio che non ha ancora un nome ma lo avrà prestissimo, appena raggiungerà la bambina che lo aspetta.

Ti piace il risultato?

Sai, questo è uno dei lavori che amo di più, perché qui la fantasia, oltre alla cura dei particolari, ha davvero un ruolo fondamentale. Poi c’è il fattore sorpresa che io adoro. Quello che mi tiene con il fiato sospeso, perché fino alla fine non so mai cosa nascerà. E soprattutto c’è l’emozione, quella che condivido con la mamma che ha messo nelle mie mani una parte di ricordi preziosi, per restituirla sotto una forma diversa, che sarà parte integrante dell’infanzia della sua bambina. 

Come nasce un mostraccio

Ecco, vi ho svelato come nascono i Mostracci “un pezzo di te”, o meglio il processo di creazione, perché ogni volta il lavoro inizia e non so mai dove mi porterà. 

Ti è piaciuto? Se anche tu vorresti avere un ricordo così prezioso, scrivimi e fammi tutte le domande che vuoi. 

 

 

 

scopri come nasce un mostraccio

C'era una volta
Leggi la storia