Ciao!

iosanmarino

Mi chiamo Elena e sono la mamma dei MOSTRACCI. Quando ero piccola mia madre cuciva in casa ed io raccoglievo i ritagli di tessuto per farne abiti alle bambole. Mio padre amava l’arte ed era un grande sostenitore della mia fantasia.

Oggi, la sera vado a letto immaginando un nuovo mostraccio e di giorno mi siedo al tavolo e lo realizzo, poi lo guardo piena di soddisfazione per aver creato qualcosa dal nulla con le mie mani. Mi piace cucire ma non disprezzo le nuove avventure, che mi hanno portata a studiare l’arte della fotografia in modo serio e a partecipare a corsi di disegno istintivo per vedere dove riesco ad arrivare.

Nel blog mi piace stringere amicizie, condividere idee e dare consigli a chi ne ha bisogno, per provare nuove tecniche e avventurarsi nel mondo del fatto a mano senza paura. Ma la cosa che più mi fa felice è ricevere messaggi di persone che si sono innamorate dei mostracci perché portano allegria ma soprattutto perché hanno dentro un significato importante (che capirai più avanti avventurandoti nelle pagine successive).

Credo che con il sorriso tutto sia più semplice e colorando le giornate con un po’ di fantasia si possa essere genitori migliori e persone più felici. Sono una maniaca della lettura e una divoratrice di libri per bambini, di cui mi rapiscono le illustrazioni che mi portano in mondi lontani, dove incontro mostracci di ogni forma e colore. Sono una mamma giocosa ma attenta alle regole, che ha scelto per marito un eterno bambino che di sera costruisce tende con le coperte e legge libri con la torcia in mano. Amo i calzettoni a righe e detesto lo smalto sulle unghie. Mi sento molto Pippi Calzelunghe.

manifesto

momenti...

scopri come nasce un mostraccio

C'era una volta
Leggi la storia