Donare i propri capelli in beneficenza

Come donare i propri capelli in beneficenza con il Progetto smile

Quanti sono i gesti concreti che possiamo fare per gli altri rinunciando a qualcosa di nostro? Sono davvero molti ed io oggi voglio raccontarvene uno, semplice, indolore e divertente.

DONARE I PROPRI CAPELLI IN BENEFICENZA
Possiamo decidere di donare i nostri capelli aderendo al #progettosmile, ideato da A.T.R.I. Onlus nel 2011 per aiutare chi, dopo cure chemioterapiche, vorrebbe acquistare una parrucca ma si trova ad affrontare costi proibitivi. Perché per le persone fortunate come noi sono solo capelli, ma per chi si trova ad affrontare la battaglia più grande della vita si tratta di ben altro. Con questo gesto possiamo migliorare la qualità della vita delle pazienti oncologiche attraverso il recupero della propria immagine corporea, sostenendole e aiutandole a riacquistare l’autostima e la forza necessarie per affrontare la malattia, con gli effetti negativi e devastanti che comporta. Lo so, per una donna che è abituata a portare i capelli lunghi è un bel sacrificio e non dico che tutte possiamo essere pronte a farlo, però c’è da considerare che: – i capelli ricresceranno – cambiare immagine ogni tanto ci fa bene – donare è qualcosa che fa così bene al cuore che ne vale sempre la pena
– se non siete pronte a farlo, potete sempre tenere in considerazione l’idea se un giorno deciderete di dire addio alle vostre lunghe chiome.

IO UNA SETTIMANA FA

Io personalmente li avevo lasciati allungare a questo scopo. Il sacrificio è stato non tagliarli per molti mesi, per raggiungere (e superare) i 28 cm che sono il minimo da poter inviare.

La condivisione di questo gesto non ha lo scopo di fare pubblicità al mio altruismo, bensì deve servire a divulgare un’informazione, infatti molte di voi mi hanno scritto dicendomi che non conoscevano questo progetto o semplicemente non ci avevano mai pensato. Succede ad ognuno di noi, presi dalla velocità della vita quotidiana, di fare cose senza fermarsi a pensare che potrebbero essere fatte in modo diverso, magari migliore. Ecco perché, se non siete pronte a donare i vostri capelli, potete contribuire divulgando queste informazioni, affinché non vada sprecata neppure una ciocca.

IO OGGI

Quindi, ricapitolando, vi invito tutte a correre dal parrucchiere per donare i vostri capelli, oppure a raccontare in giro di questa possibilità. Intanto potete leggere tutte le info sul progetto e trovare anche l’indirizzo per spedire la ciocca che avete già pronta in mano QUI